Magic in the moonlight – il nuovo film di Woody Allen

Magic in the Moonlight di Woody Allen

Per Woody Allen arriva sempre il momento di fare un film come Magic in the Moonlight, dove il cast è fondamentale per interpretare le sue sceneggiature pazze e sconclusionate (in senso buono) e dove la storia è solo un pretesto per raccontare la follia del genere umano. Stavolta tocca a Colin Firth e a Emma Stone tenere in piedi la trama, interpretando due personaggi alquanto bizzarri, l’illusionista Stanley e la sensitiva Sophie. Lui è un apparente cinico con forti convinzioni scettiche, che nonostante di professione giochi con la magia, non si arrende mai all’occulto e trova una spiegazione razionale ad ogni evento o situazione. Lei è un’apparente sensitiva, svampita e persa nel suo mondo di percezioni, legata alla mamma-manager e divertita dalla vita.

Il loro incontro svela la personalità di Stanley, che con un comportamento al limite del bipolarismo cambia idea sull’occulto e il suo atteggiamento si ribalta completamente: da scettico razionalista diventa un ottimista pieno di fede nella sua nuova amica Sophie, fino a scoprire una grande verità, che sarà la rivelazione finale del film. Ciò che rende efficace il tutto sono le battute esilaranti e surreali tra i personaggi, in particolare tra Stanley e sua zia Vanessa, vere e proprie epifanie sia per i protagonisti sia per noi spettatori, che non possiamo far altro che ridere e assistere meravigliati ai ragionamenti totalmente privi di senso di Woody Allen. Ma il bello sta proprio qui.

Un film senza infamia né lode, che se non fosse per gli attori non avrebbe il peso scenico voluto. Del resto, una delle abilità del buon vecchio Woody è proprio la scelta del cast.

Giudizio dell'autore:

One thought on “Magic in the moonlight – il nuovo film di Woody Allen

  1. Si, bello lo scambio di battute e cast da invidia, ma alla fine l’ho trovato imbarazzantemente scontato. Non mi ha lasciato nulla alla fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.