Red

red_poster_07

Un film che è anche revival. Revival del cast, fatto da un gruppo di ormai mitici attori, tra cui spiccano Bruce Willis nei panni del protagonista Frank Moses, Morgan Freeman e John Malkovich, che interpretano due ex compagni di Paul nella Cia e Helen Mirren, ex femme fatale e agente segreta dal passato burrascoso. Ma anche revival della graphic novel del 2003-2004 ideata da Warren Ellis e Cully Hamner.

La trama è abbastanza semplice: la routine di Paul, ormai in pensione, viene interrotta da un attacco armato inaspettato, che si trasforma in una strage esplosiva con sconfitta spettacolare degli aggressori (Bruce Willis non perde mai); così l’ex agente segreto decide di scoprire chi si nasconde dietro ai suoi aggressori e contatta alcuni ex compagni fidati: Joe Matheson (Freeman), residente in una casa di riposo ma ancora pieno di spirito e di charme e lo stralunato Marvin (Malkovich), che vive isolato dal mondo nella continua paranoia, causata da un’elevata assunzione passata di droghe e acidi potenti. Si aggiungono alla squadra due personaggi femminili: Victoria, donna d’azione ex agente segreta e Sarah (Marie Louise Parker), nuovo flirt di Frank Moses, che viene catapultata contro la propria volontà all’interno della nuova missione dell’old team capeggiato da Bruce Willis.

Un film d’azione che non vede momenti di monotonia narrativa, soprattutto grazie alle divertenti dinamiche tra i protagonisti (le scenette comiche di John Malkovich e la presenza di Marie Louise Parker costituiscono l’ingrediente perfetto per dare movimento alla trama). Merita anche la regia di Robert Schwentke, che crea azioni mirabolanti e adattissime al grande schermo.

One thought on “Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.