Un Natale da guardare in famiglia

Special di Natale Una Poltrona Per Tre

Tanti film raccontano il Natale, in tanti modi, con punti di vista molto differenti: si pensi alle azioni spericolate del povero John McLane, che ogni anno si è ritrovato a combattere i cattivi proprio alla vigilia di Natale, o al colpo di fulmine tra Cameron Diaz e Jude Low in “L’amore non va in vacanza”, e anche noi di “Una poltrona per tre” abbiamo visioni differenti. Ecco quelle delle due nostre redattrici che più amano questa ricorrenza fatta di tradizioni, canti, luminarie e tanto altro.

 

Alice: il Natale è quel momento magico dell’anno, per me, in cui tutto sembra più bello (certo se ci fosse la neve l’effetto sarebbe migliore!) e in cui la mia parte ipersentimentale viene a galla senza alcuna vergogna! È il periodo giusto per rispolverare tutti quei film che parlano del Natale e che mettono in luce i buoni sentimenti con un pizzico di spirito e ironia; prima di suggerire i miei titoli preferiti penso sia corretto fornirvi i consigli per il giusto utilizzo: una coperta calda e morbida sotto cui infilare le gambe, dei dolcetti, preferibilmente al cioccolato, su un piattino accanto al divano-letto e magari un bicchiere di vino per aggiungere un tocco d’atmosfera in più…ah quasi dimenticavo: le luci dell’albero di Natale devono essere accese ed essere l’unica fonte di luce!

Solo così lo spirito di Frank Capra con i suoi indimenticati e indimenticabili “Angeli con la pistola” e “La vita è meravigliosa”, con quell’atmosfera un po’ retrò, può colpirvi direttamente al cuore; solo così anche voi potrete credere davvero, di nuovo, all’esistenza di Kris Kringle, in arte Babbo Natale o Santa Claus, davanti a “Miracolo nella 34° Strada” e appendere fuori dalla finestra un cartello con scritto “In Santa we trust” e solo così potrete apprezzare la declinazione dell’humor inglese in veste natalizia con il più recente “Love actually”, in cui l’amore è dappertutto, ma soprattutto lo spirito del Natale è, davvero, dappertutto!

Insomma delle feste all’insegna del romanticismo? Sul mio divano sì, ma bisogna ricordare che questa ricorrenza è fatta anche per ridere tutti insieme e guardare il classico ed esilarante scambio d’identità tra il nerissimo e poverissimo Eddie Murphy e il bianchissimo e ricchissimo Dan Aykroyde nell’ormai classico della sera della vigilia “Una poltrona per due”.

Cristina: Ci sono momenti  in cui è necessario fermarsi un attimo per ricaricare le energie e ritrovare la propria dimensione ideale, dove fantasticare e trascorrere tempo con le persone care diventa la priorità. C’è un nome che raccoglie tutti questi momenti magici, si chiama Natale. Non è il Natale inteso solamente come festività, ma come occasione unica, nell’arco dell’intero anno, per riprendere fiato godendosi i più semplici attimi di divertimento e svago. Ecco perché il Natale, di solito, è il periodo delle maratone cinematografiche, fatto di grandi classici e di capolavori d’animazione, perfetti per un bel pomeriggio sul divano, davanti a una tazza fumante di cioccolata. Stereotipo? No, soltanto calore e famiglia. Compagni di Natale sullo schermo, gli irrinunciabili lungometraggi della Disney, dai più antichi agli ultimi tecnologicissimi film Pixar. Se tutti i bambini crescono tranne uno, a Natale questa regola di Peter Pan non vale, perché tutti tornano un po’ sognatori, trattengono il fiato quando re Mufasa cade dalla rupe, cantano a squarciagola con Aladdin e Jasmine sul tappeto volante, incrociano le dita perché Biancaneve si risvegli. Le fiabe, si sa, non stancano mai, come dimostrano anche le più recenti serie tv ispirate al tema, come Once upon a time e Grimm, o come i film remake del genere fantasy, che purtroppo spesso rivisitano eccessivamente la tradizione.

Anche le saghe tornano alla ribalta durante le feste, anche grazie alle proposte regalo di editori e case di produzione che a partire da novembre riempiono gli scaffali dei negozi. E così la famiglia si accomoda in poltrona ad assistere per l’ennesima volta le avventure di Indiana Jones, di Marty Mc Fly, di Luke Skywalker e dei suoi parenti, dei piccoli hobbit o dei divertenti pirati dei Caraibi.

E poi, immancabile, il film preferito, quello che si guarda ogni tot volte all’anno per consolarsi dopo una brutta giornata, quando si è malati, oppure per rispolverare vecchi ricordi d’infanzia. C’è chi guarda i Goonies di Spielberg alla ricerca del leggendario tesoro, chi Mary Poppins di Walt Disney cantando con gli spazzacamini, chi preferisce La vita è meravigliosa, magari ancora in bianco e nero, come quando fu trasmesso la prima volta al cinema nel lontano 1946. E per finire la lista in bellezza, come dimenticare i cari vecchi musical? Tutti insieme appassionatamente, The Blues Brothers, Mamma Mia, West Side Story, Grease,  la scelta è varia e ampissima.

Certo, tutti i film appena elencati non sono prettamente a tema natalizio, ma sarebbe banale e riduttivo elencare i soliti (bellissimi, senza dubbio) film di Natale come Miracolo nella 34esima strada, Il Grinch, Mamma ho perso (e riperso) l’aereo, ecc… Per scoprirli tutti, basta collezionare le immagini del Calendario dell’avvento Uppt sulla nostra pagina Facebook!

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.