Manituana

unapoltronapertre_manituana

Il collettivo Wu Ming è uno dei più fertili in Italia, soprattutto quando si entra nell’ambito del romanzo storico. Al centro del loro progetto la rivoluzione: il gruppo di scrittori passa in rassegna i più grandi movimenti popolari che hanno cambiato il mondo.

Abbiamo già analizzato Q, pubblicato da Luther Blisset; da qualche settimana è uscito L’armata dei sonnambuli (rivoluzione francese). Manituana tratta invece della rivoluzione delle colonie inglesi, quella che poi porterà alla nascita degli Stati Uniti d’America.

Il collettivo, però, ruota la visione classica di questa rivoluzione, ponendosi dal lato sbagliato della storia, ovvero quello della Confederazione delle Sei Nazioni Irochesi (Mohawk, Oneida, Cayuga, Onondaga, Tuscarora e Seneca).

Il filo narrativo si svolge tra i territori dell’Irochirlanda e Londra, tra battaglie e guerriglie. Molti dei personaggi citati sono realmente esistiti, ma i nomi più famosi sono come ombre maligne che mai fanno la loro comparsa, pur dirigendo le operazioni (tra tutti George Washington). La storia esalta le imprese del giovane futuro presidente, ma in Manituana si racconta un’altra versione. Si racconta di una dura lotta per le proprie terre, per le proprie tradizioni; si racconta di una scelta: schierarsi con la corona oppure con gli indipendentisti. Una scelta che comunque è una sconfitta, perché, alla fine di tutto, i veri nativi saranno sconfitti e non siederanno nemmeno al tavolo delle trattative. Manituana è una terra, un mondo possibile; è il luogo in cui, alla fine del romanzo, i Mohawk troveranno rifugio, rinunciando alle loro terre d’origine, sopraffatte dall’avanzare degli indipendentisti al grido di “Evviva gli Stati Uniti d’America”.

Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili.

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.