19 e 40

unapoltronapertre_diciannovequaranta

Dopo il mercato estivo della televisione, Floris è passato da Rai Tre a la7, lasciando la conduzione dello storico programma Ballarò. Al suo posto entra in casa Rai Giannini, giornalista di Repubblica (per altro già presente tra il team di Ballarò).

Il primo prodotto è 19 e 40 (in onda ogni giorno prima del telegiornale di Mentana).
Lettura iniziale della notizia del giorno con leggera analisi da approfondire con gli ospiti (si parla di manciate di secondi).
Si noti la scenografia di studio, appesantita da tante scritte e colori su cui ci si perde lo sguardo.
Mentre cercate di leggere qualche parola nascosta, Floris ha già lanciato due interviste registrate sull’argomento, presentando gli ospiti (sempre a video e mai presenti in studio).
Spesso gli interventi sono pre-registrati, altrimenti ci scappa la diretta da un altro studio con qualche scambio di battute.
Il più delle volte Floris dice che deve tagliare le risposte perché non c’è tempo.
Floris sta già leggendo un altro intervento. Si interrompe per dare il via ad un altro filmato/intervista.
Un candidato dice la sua in 10 secondi.
Assimili una specie di concetto quando Floris sta interrompendo un ospite per andare più avanti con il programma. (Mentana già frigge alla scrivania).
Cambio di inquadratura per apprezzare lo studio.
Floris dice l’ultima e chiude.
Non c’è tempo nemmeno per esprimere un’opinione davanti al televisore. Arrivi a capire il tema della puntata quando tutto è finito.
Titoli. Arrivederci a domani.

p.s. Arridatece Enzo Biagi.

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.