Il più grande spettacolo dopo il week end

ilpiugrandespettacolodopoilweekend

È ritornato Fiorello in televisione. E ce ne siamo accorti. Finalmente la Rai veste i panni di televisione pubblica e propone uno spettacolo decente, certo non ricco di novità, ma almeno gradevole.

Il più grande spettacolo dopo il week end è il nuovo programma di Fiorello, in onda Lunedì sera su Rai Uno a partire dalle 21.10. I numeri della prima puntata sono mostruosi: 39% di share per circa 10 milioni di spettatori. Fiorello regge praticamente tutto lo spettacolo, appoggiandosi ogni tanto al suo fedelissimo musicista e ad ospiti d’eccezione: Giorgia, Novak Djokovic, Michelle Hunziker e il cantante dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi. Per le prossime puntate sono previsti altri e numerosi ospiti; per citarne alcuni: Coldplay, Michael Bublé, Benigni…

L’abilità di Fiorello sta nel saper tenere benissimo il palco, senza mai un momento di debolezza o di imbarazzo generale in cui non si va né avanti né indietro (vedere capitolo Festival di San Remo). Canta, si lancia in monologhi, imita (fantastiche quelle su Carla Bruni e Morgan), scherza con il pubblico, presenta e dialoga con gli ospiti. Per il programma sono stati investiti molti soldi e, per una volta, possiamo dire che non sono andati perduti. Lo scenario è il mitico studio 5 di Cinecittà, dove aleggia lo spirito di Fellini, per intenderci. Tutto molto ridondante, ma non al punto da schiacciare il presentatore, che riesce a farsi benissimo spazio.

Il varietà, insomma, è ritornato alla Rai. Qualcuno potrebbe sbuffare per la mancanza di novità e di idee; ma per la rete ammiraglia è finalmente un colpo andato a segno, dopo anni di nulla o di piatti riscaldati. Il varietà di Fiorello è, invece, un piatto vincente da servire e i risultati si sono visti immediatamente. Vecchio stile, sì, ma in mano a Fiorello si può godere di un ottimo prodotto.

Il più grande spettacolo dopo il week end, ogni Lunedì, Rai Uno, h. 21.10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.