Maigret

Scrittore prolifico e geniale, Georges Simenon è stato l’autore del XX secolo in grado di lasciare tantissimi scritti, tra romanzi e racconti. A lui di deve la nascita di uno dei commissari più famosi della letteratura mondiale: Maigret.

Ben 75 romanzi sono dedicati al corpulento commissario, ma si possono contare anche racconti e altri scritti su Maigret. Un profilo così ricco e avventuroso non poteva che sfociare anche al cinema e in televisione: nel corso degli anni sono state tantissime le produzioni, basti ricordare quelle britanniche con Rupert Davies, Richard Harris o Michael Gambon, quelle francesi con Jean Richard e, soprattutto, quella italiana con Gino Cervi, tra i preferiti dello stesso Simenon.

È invece del 2016 la produzione BBC che vede Rowan Atkinson nei panni del commissario Maigret: si tratta di una serie di 2 episodi della durata di 90 minuti circa l’uno (La trappola di Maigret, Il  morto di Maigret).

Non ci si soffermerà sul gioco delle parti di Rowan Atkinson, che non deve certamente dimostrare di essere in grado di interpretare parti drammatiche. La serie (Maigret) è realizzata molto bene e tutto si regge sui meccanismi delle indagini e sull’interpretazione del protagonista, che ricorda il carattere chiuso e pensieroso del commissario.

Il metodo Maigret, infatti, non ci porta in mezzo all’azione o a sparatorie (anche se la violenza è sempre presente), ma ci immerge nella mente del commissario, che vuole immedesimarsi nelle vittime e nei carnefici, cercando di arrivare così allo scioglimento del caso.

Girata a Budapest (ma ambientata ovviamente a Parigi negli anni ’50), la serie riesce a tenere alto il ritmo, fino all’arresto del colpevole. L’essere umano è sempre al centro, con la sua violenza o la sua fragilità e l’umiliazione, che non deve essere riservata a nessuno.

Rowan Atkinson tiene benissimo il personaggio, come detto, e fa dimenticare Mr Bean. La pipa e il fumo che avvolgono le sue espressioni pensose fanno tuffare nell’ambientazione parigina, spingendo lo spettatore a riaprire il vasto materiale che Simenon ha lasciato sul commissario Maigret.

In Italia la serie si può vedere su LaEffe, Sky canale 139.

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *