The Pacific

the-pacific

Parlando della II Guerra Mondiale, vengono alla mente molte fotografie e molti filmati di un’Europa distrutta e dilaniata, oscurata da una lunga scia di morte. Il teatro di guerra non fu soltanto il vecchio continente: molte operazioni militari degli Alleati si svolsero nel Pacifico. Il Giappone, potenza alleata con Berlino e Roma, diede filo da torcere alle forze alleate per tutti gli anni della guerra.

The Pacific è una miniserie televisiva che prende spunto proprio da questa guerra combattuta, per noi europei, dall’altra parte del globo. Non si tratta di cinegiornali o di cronache o di documentari, ma di una delle migliori produzioni sul tema della guerra; non è un caso che saltino subito all’occhio i nomi dei due produttori: Steven Spielberg e Tom Hanks (già valutati positivamente per “Salvate il soldato Rayan”). La storia prende l’avvio con la chiamata alle armi dei giovani protagonisti, poco più che ventenni; dopo il lungo viaggio verso l’Australia e dopo un lungo discorso di incoraggiamento, capace di scaldare gli animi e far odiare i Giapponesi (“japs”), il Corpo dei Marines degli Stati Uniti d’America sbarca dapprima in Australia, successivamente in più isole del Pacifico mai conosciute prima d’allora e con nomi impronunciabili. Gli scontri con il nemico sono inevitabili e quasi sempre provocano, oltre a mucchi di cadaveri, danni psicologici nei protagonisti, che arriveranno a chiedersi il senso di tutto ciò. Bisogna sopportare la morte degli amici, rischiare la vita ad ogni passo, sentire il peso di togliere la vita ad un altro uomo, resistere alle malattie, sopportare la fame. Negli Usa sono degli eroi, i giornali li osannano. Nelle foreste si sentono abbandonati, non combattono più per una patria, per salvare il destino del mondo. Si cerca soltanto di sopravvivere.

The Pacific è una bellissima miniserie, da seguire anche con un occhio storico, dal momento che si parla sempre poco di quelle guerre, mentre si privilegia la zona europea. Gli attori sono stati addestrati con severa disciplina militare e grazie anche a bellissime riprese, la tensione può far anche dimenticare che siamo di fronte a finzione e non a filmati d’epoca. Le storie dei protagonisti, approfondite e studiate, riescono a staccare e far riprendere il fiato dai momenti di angoscia durante le ricognizioni tra la vegetazione in attesa di qualche assalto nemico. Degna di nota è la colonna sonora affidata a Hans Zimmer, che possiede un curriculum lunghissimo (da ricordare tra le tante quella de “Il gladiatore” e de “I pirati dei Caraibi”).
The Pacific è già stato trasmesso in America; in Italia va in onda su SKY (Sky Cinema 1, ogni Domenica, ore 21) ed è composto da 10 episodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *