Mission: Impossible 5 – Rogue Nation

Mission: impossible 5 una poltrona per tre

Non poteva mancare, tra le ultime visioni dell’estate 2015, Mission: Impossible – Rogue Nation, l’attesissimo quinto capitolo della saga del pazzo-pazzissimo-Tom. Ed eccoci qui, a raccontarvi il film prodotto nientemeno che da J.J. Abrams e scritto e diretto da Christopher McQuarrie, noto per aver scritto I soliti sospetti e Edge of Tomorrow. Insomma, non certo un tipo tranquillo: il perfetto collega per Tom Cruise, alias Ethan Hunt, che si è divertito anche stavolta a schifare l’uso della controfigura. Ebbene sì, tutti sapevano, ancora prima che il film uscisse nelle sale, che lo spericolato attore da 1,70 ha deciso di rimanere aggrappato a un aereo in decollo personalmente, per rendere più realistica la scena del film.
Aneddoti a parte, il film di McQuarrie merita davvero, sia se siete appassionati del genere e della saga, sia se cercate un buon lungometraggio d’azione pura. La trama, pur essendo abbastanza semplice, nasconde simpatici colpi di scena e il sapientissimo uso dei tempi da parte del regista rende ogni scena interessante e indispensabile alla costruzione del filo conduttore. Stavolta la squadra di Ethan Hunt viene boicottata dalla Cia, per via dei metodi poco ortodossi utilizzati dai suoi componenti (ricorderete che nel quarto capitolo il vecchio Tom aveva deciso di far saltare per aria il Cremlino, alla faccia della Guerra Fredda) e per questo decide di affrontare una nuova missione, per dimostrare che non contano i metodi, ma il risultato (vai a dirlo ai Russi).
Inutile spoilerare ciò che accade dopo, il bello del film è l’azione nuda e cruda, dalle lotte spettacolari alle scene ironiche, condotte con maestria da Tom Cruise e Simon Pegg. La colonna sonora tanto celebre ormai fa rizzare i peli sulle braccia dall’emozione agli affezionati, perché è sempre una gioia assistere alle avventure di un eroe del cinema come Ethan Hunt.
Insomma, andate tutti a vederlo!

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.