Le tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu

zamonia

Walter Moers ha sconvolto il genere fantasy, ideando e costruendo un mondo tutto suo: Zamonia. La fantasia dell’autore tedesco non ha limiti e lo si legge chiaramente tra le pagine di questo libro, che all’apparenza potrebbe essere un semplice libro per ragazzi, ma in realtà è destinato a tutte le età. Minipirati, onde ciacoline, Gaglioffi, spiriti coboldi, un gigante senza testa, una testa senza gigante, schifosi scarafonchi e altre decine di esseri popolano la terra di Zamonia rendendo la lettura un viaggio folle e stravagante. Protagonista è Orso Blu, nato dalla schiuma di un’onda di mare, che racconta le sue tredici vite e mezzo trascorse in giro per il mondo, in cui la noia di certo non esiste. Un libro da divorare in pochi giorni, perché ancora non si era letto nulla di così piacevole e divertente. Nelle prime pagine si può ammirare la cartina del mondo di Zamonia, disegnata dall’autore stesso, già disegnatore e sceneggiatore di un fumetto (Adolf). Basta sfogliare velocemente il libro per capire che cosa abbiamo per le mani: le pagine riportano molti disegni, sempre di Moers, che si associano a quei nomi bizzarri di creature davvero strane. La fantasia dell’autore è grandiosa, anche perché mescolata con una buona dose di ironia; un libro adatto ai lettori più giovani, ma può essere apprezzato anche da chi ha qualche anno in più; perché Zamonia è un mondo in cui tutti si possono fiondare. “Le tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu” è il primo capitolo di altre storie che hanno la stessa ambientazione, con personaggi differenti (ma sempre folli). Purtroppo il sito internet creato apposto dall’autore è solo in lingua tedesca, mentre bisogna apprezzare davvero il lavoro del traduttore (Umberto Gandini) che avrà avuto non poche difficoltà a tradurre delle parole fuori dal comune; dal momento che il tedesco non è accessibile per tutti, bisogna comunque dire che la versione italiana ha poco o nulla da invidiare all’originale. Consiglio di leggere al più presto, se non volete che  un drago delle cloache o un pigmeo della giungla esperto di arti marziali o un tyrannobalenottero rex vengano a prendervi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.