Fringe

fringe

Fringe è il nuovo gioiellino di J.J. Abrams, creatore di serie tv memorabili come Alias e Lost. La prima stagione è andata in onda negli Stati Uniti tra il 2008 e il 2009, mentre la seconda è iniziata a Settembre proprio sulla Fox americana. In Italia ha debuttato in prima assoluta sul canale Steel di Premium Gallery; in chiaro potremo vederla ad Ottobre in seconda serata su Italia 1.

La serie si pone a metà tra fantascienza e mitologia sin dal primo episodio, in cui i passeggeri e l’equipaggio di un aereo di linea vengono trovati morti per una strana epidemia. (J.J. non sembra amare molto i voli…). Ad indagare sul caso viene chiamata l’agente FBI Olivia Dunham (Anna Torv), che ben presto dovrà chiedere l’aiuto di uno dei migliori scienziati del nuovo millennio : il Dott. Walter Bishop (John Noble): definito fin dai primi episodi come l’Einstein dei giorni nostri, il Dott. Bishop ha un passato misterioso, durante il quale si è dedicato ad esperimenti nell’ambito della “fringe science”, ovvero la parascienza. Il primo problema da affrontare sarà quello di tirare fuori Walter dall’istituto di igiene mentale in cui si trova rinchiuso; ed è per questo che servirà l’aiuto del figlio del Dottore: Peter Bishop (Joshua Jackson). Con l’appoggio dell’agente Philip Broyles (Lance Reddick), il trio scoprirà che quello che è accaduto sull’aereo non è che un piccolo tassello di una più grande e sconvolgente verità.

Se non vi fate problemi nell’accettare l’impossibile, se il paranormale è il vostro pane quotidiano, se la vostra curiosità per ciò che c’è, ma non si vede vuole essere ricompensata, allora Fringe è la serie adatta per voi; una serie che strizza l’occhio al monumento del genere X-Files e alla precedente creazione di J.J. Abrams, Alias. Immancabili i colpi di scena alla fine di ogni puntata, compreso quello più eclatante alla fine della prima stagione, che ovviamente non sarà rivelato tra queste righe. La seconda stagione è stata confermata per 22 episodi e dipenderà dalle percentuali di share un’eventuale terza stagione. Consigliata, come sempre, la visione in lingua originale con i sottotitoli in italiano.

2 thoughts on “Fringe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.