Sky Buffa Racconta

sky buffa racconta

Ci sono, nella storia del giornalismo televisivo, coppie di giornalisti che hanno lasciato un segno profondo, al punto da non poter citare separatamente il duo o pensarlo diviso.

Tra questi non è possibile parlare di basket senza citare Buffa-Tranquillo, un binomio perfetto di giornalismo vero, il simbolo di un impegno, di tanto studio e di professionalità. Le telecronache dell’NBA – e l’NBA stessa, per come è stata recepita in Italia – avrebbero una storia differente senza i loro racconti.

Stiamo parlando di Flavio Tranquillo e Federico Buffa. Per chi li conosce, non c’è bisogno di andare oltre; per chi li sente nominare per la prima volta, si consiglia un passaggio su Youtube, per ricercare e ascoltare i loro commenti.

Federico Buffa, un giorno, ha deciso liberamente di smettere di parlare di basket e dedicarsi al calcio. E nel calcio mette la stessa professionalità e passione vista e sentita nell’NBA. Buffa rappresenta un giornalismo sportivo eccellente, in grado di raccogliere il meglio e di raccontare a tutti la bellezza non solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello umano.

Sky Buffa Racconta è un programma ideato da Buffa (in onda su Sky Sport o Sky Arte). I primi episodi ripercorrono le Storie Mondiali. Il giornalista ci parla di quelle edizioni che hanno segnato la storia, non solo calcistica, ma anche quella umana. Ecco allora che riscopriamo quella bella narrazione, il bel favellare, lo stile forbito e incalzante. Buffa è in grado di destare l’interesse in ogni sua frase, in ogni suo aneddoto; siamo convinti che possa attrarre anche chi è fuori dal mondo del calcio, perché i racconti parlano, in fondo, anche degli uomini e delle donne che hanno reso possibile quell’evento. C’è tanta Storia in questo programma, non solo calcio.

Dopo le Storie dei Mondiali Buffa ha ripreso le Storie dei Campioni. Ancora una volta al centro c’è la figura umana, prima del calciatore in sé. Cristiano Ronaldo, dinastia Maldini, Platini, George Best, Cruyff, Puskas, Rivera, Di Stefano e il Grande Torino. Quest’ultimo particolarmente toccante – in questi giorni si ricorda la tragedia di Superga.

Buffa cita spesso “gli dei del calcio”, come a narrare una serie di miti e di eroi, protetti o avversi dagli dei del pallone che stanno a guardare dall’alto. Tutti i percorsi dei campioni sembrano favole, piene anche di difficoltà e momenti tragici.

Per dare un piccolo assaggio, ecco come inizia la puntata dedicata al Grande Torino: “Questo racconto è dedicato alla squadra italiana più forte di tutti i tempi e alla passione che negli anni ne ha conservato e ne conserverà la memoria. Perché il calcio non è solo un gioco”.

Giudizio dell'autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.