Terra Nova

Terra Nova è la nuova serie tv che si lega al nome di Steven Spielberg, in veste di produttore. La serie è ambientata nel 2149, anno in cui è la vita sulla Terra è fortemente compromessa, per tutti gli errori umani e per lo sfruttamento senza controllo delle risorse. L’umanità affida le sue speranze al passato per creare un nuovo futuro; tramite un portale temporale ci si può tele-trasportare indietro di 85 milioni di anni, in una Terra ancora preistorica, abitata dai dinosauri. In questa nuova Terra sorgerà Terra Nova, una colonia umana che cerca di ripartire senza commettere più gli errori del passato.terranova-logo

La Fox ha fatto di Terra Nova la sua serie di punta per l’autunno, spingendola al massimo nei mesi precedenti.  Dopo il rinvio ad ottobre, Terranova è cominciato. Kelly Marcel e Craig Silverstein sono gli ideatori, ma lo zampino di Spielberg si vede subito: dinosauri, family drama, viaggi temporali… Le prime puntate (in onda su FOX ogni martedì sera) hanno  lasciato un po’ di amaro in bocca. Un bel po’. La vicenda di Terranova ruota intorno alla famiglia Shannon: padre poliziotto che infrange la legge crescendo 3 figli – superando il limite di 2 per famiglia per evitare la sovrappopolazione, madre scienziata e figli al seguito. Dopo un inizio noioso nel futuro, in cui il padre entra ed esce dalla galera in poco tempo come se fosse normale, tutti si riuniscono e si riabbracciano su Terra Nova, poiché la madre  stata scelta per partecipare al progetto. Il family drama imperversa in continuazione, relegando solo ai personaggi secondari un ruolo dignitoso (il capitano Nathaniel Taylor, interpretato da Stephen Lang, già visto in Avatar più o meno nello stesso ruolo).  Terra Nova è realizzata bene, la qualità visiva generale c’è, anche se riesce a scadere improvvisamente per alcuni dettagli tirati via.

Le potenzialità della serie, se mai ci fossero, sono gettate in pasto ai telespettatori già dalle prime puntate: qualche segreto misterioso, divisioni interne tra la gente di Terra Nova e gli immancabili simboli alieni. Domande a cui gli sceneggiatori daranno risposta. E i dinosauri? Presenti e cattivi, ma i continui baci e abbracci, i cliché familiari e relazionali e la stupidità di alcuni membri della famiglia Shannon oscurano persino i carnivori abitanti della preistoria, a cui va tutto il mio appoggio nella lotta alla sopravvivenza.

Terra Nova può migliorare e può diventare una serie decente, ma deve dimostrare in fretta di sapersi reggere in piedi da sola e di interessare il pubblico: non abbiamo bisogno di un altro Falling Skies (che già ci è bastato!)…

One thought on “Terra Nova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.